sottosegretario-luca-lotti

 

Dopo l’incontro tra il ministro dello Sport Luca Lotti, che ha le delega all’Editoria, con i rappresentanti della Federazione Nazionale della Stampa, il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria ha diffuso una nota in cui comunica che è stata indetta “la gara a procedura aperta per l’affidamento di servizi giornalistici e informativi per gli organi centrali dello Stato”.

La gara è suddivisa in lotti e prevede un importo complessivo a base d’asta di 39,9 milioni di euro (su base annua e IVA inclusa) e rappresenta “un incremento significativo delle risorse rispetto allo stanziamento degli anni precedenti, pari a 33,6 milioni di euro”.

Nel documento si spiega che “la gara è suddivisa in 10 lotti: ciascuna agenzia potrà concorrere per non più di due lotti ma potrà aggiudicarsene uno solo. A salvaguardia del pluralismo dell’informazione ci saranno così, in caso di aggiudicazione di tutti i lotti, 10 diverse agenzie di stampa fornitrici dei servizi per le amministrazioni dello Stato”.
“I lotti hanno caratteristiche qualitative e dimensionali differenziate; parimenti i requisiti di capacità professionale e tecnica richiesti per concorrere per ciascun lotto sono stati graduati e individuati in funzione delle caratteristiche dei servizi richiesti. I requisiti tengono conto anche della necessità di acquisire servizi forniti da operatori con una piena conoscenza della lingua italiana e del contesto del nostro Paese”.

La partecipazione delle imprese di dimensioni minori è garantita sia dalla presenza di lotti di valore adeguato alle stesse, sia dalla possibilità di partecipare in forma associata.
I servizi da acquisire sono stati determinati sulla base della rilevazione dei fabbisogni effettuati dal Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria a fine 2016 e garantiscono quindi una rispondenza alle esigenze delle amministrazioni fruitrici degli stessi.

La valutazione delle offerte avverrà con il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa, tenendo conto quindi, oltre che dal prezzo, anche di aspetti qualitativi relativi alle caratteristiche del servizio offerto, all’esperienza del concorrente e alla composizione del gruppo di lavoro.

I contratti avranno durata di 6 mesi, rinnovabile per ulteriori 30 mesi, garantendo in tal modo stabilità nel tempo.

La gara è effettuata sotto la vigilanza collaborativa dell’ANAC, grazie ad un protocollo siglato tra il Ministro Luca Lotti ed il Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone.

Maggiori informazioni sul sito Governo.it

Fonte: www.primaonline.it

353 visite