Pubblicisti: stop al colloquio obbligatorio. Ecco i perchè. di Carlo Picozza.

Carlo_Picozza

Nell’ordinamento normativo italiano, in particolare in quello che regola la professione giornalistica a partire dall’accesso, non vi è traccia della parola “colloquio”. In altri termini, per varcare la soglia della professione, nessuna prescrizione obbliga gli aspiranti pubblicisti a sottoporsi a quesiti né, tanto meno, ad accertamenti sulla loro cultura (libresca o antropologica che sia). È …