Campo Dall'Orto

La Rai ha deciso la chiusura di “Parliamone sabato”. Ad annunciarlo una nota ufficiale di Viale Mazzini, dopo le polemiche sollevato dalla puntata del programma pomeridiano di Rai1 in cui si è discusso dei motivi per i quali scegliere una fidanzata dell’Est. “Gli errori si fanno, e le scuse sono doverose, ma non bastano”, ha detto il dg della Rai Antonio Campo Dall’Orto, parlando di “contenuti che contraddicono la mission di servizio pubblico”.

“Occorre agire ed evolversi”, ha spiegato ancora, precisando come la decisione di chiudere la trasmissione non sia “solo la semplice e necessaria reazione ai contenuti andati in onda lo scorso sabato, contenuti che contraddicono in maniera indiscutibile sia la mission del servizio pubblico che la linea editoriale che abbiamo indicato sin dall’inizio del mandato. E’ anche una decisione che accelera la revisione del daytime di Rai1 sulla quale peraltro stavamo già lavorando da tempo”. “Questo al fine di rendere i contenuti Rai sempre più coerenti ai valori che ne ispirano la missione”.

Nella foto, un frammento del programma ‘Parliamone sabato’. Dall’alto Antonio Campo dall’Orto, Roberto Fico, Franco Siddi, Guelfo Guelfi e Lucio Presta

“Rinnovo le mie scuse più sincere per quanto accaduto e ribadisco l’impegno per un’offerta sempre ispirata ai valori del servizio pubblico”, ha ribadito anche il direttore di Rai1, Andrea Fabiano, che già in mattinata si era espresso sul tema via Twitter.

“Programma chiuso. Raiuno è salva. Ora accanitevi su altro. Buona giornata della felicità. Ai politici che  hanno urlato purtroppo ora tocca ritornare a lavorare per davvero”. Questo il commento di Lucio Presta, agente televisivo e marito  di Paola Perego, sulla chiusura della trasmissione.

Schermata 2017-03-21 alle 12.01.41

“Condividiamo la scelta di rispondere in modo chiaro ed univoco all’inqualificabile errore andato in onda sabato scorso su Rai1 a proposito delle ‘donne dell’est’. Questa decisione si è rivelata necessaria, ma non sufficiente. E’ prioritario che il cda affronti rapidamente il nodo del piano editoriale che anche la nuova convenzione del governo ci chiede di approvare. Meglio discutere ex ante che leccarsi le ferite ex post”. Questo il commento in una dichiarazione congiunta dei consiglieri di amministrazione Rai Paolo Messa e Guelfo Guelfi, interpellati in merito alla chiusura del programma dall’agenzia Ansa.

“E’ stato chiaro da subito che le semplici scuse per quanto doverose non bastavano per l’episodio sconcertante e amaro di Parliamone Sabato”, ha detto invece il consigliere Rai Franco Siddi, ribadendo come sia giunto il momento di “ripensare ai limiti da dare agli agenti che realizzano i programmi, impongono autori ed artisti e insomma fanno il bello e cattivo tempo”. “Ci vuole una maggiore definizione delle responsabilità in capo all’azienda”, ha concluso.

Commenti alla decisione di chiudere il programma sono arrivati anche dalla politica, con il presidente della Commissione di Vigilanza Roberto Fico che via Facebook ha detto: “Il programma di Paola Perego ‘Parliamone sabato’ è stato chiuso. Grazie a tutti per le tante segnalazioni. Il servizio pubblico o fa il servizio pubblico o meglio che chiuda”.

“Fa bene la Rai a chiudere un programma, ma dovrebbe in primo luogo rimuovere i dirigenti che sono responsabili di quanto avvenuto”, le parole del senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. “Altrimenti ci rimettono persone che non hanno alcuna voce in capitolo perché sono dei semplici lavoratori e non vengono sanzionati coloro che si sono rivelati inadeguati”.

“Ci aspettiamo, quindi, decisioni conseguenti. Così come la Rai ha fatto assunzioni senza regole e senza trasparenza, speriamo che adesso faccia invece rimozioni con motivazioni e trasparenza”.

Fonte: www.primaonline.it

164 visite