inpgi

Il 30 settembre scade il termine previsto per il pagamento dei contributi minimi per il 2016 alla Gestione separata Inpgi. Lo ricorda una circolare dell’istituto inviata in questi giorni agli interessati. Il contributo dovuto è di 290,42 euro, per i giornalisti iscritti da più di 5 anni all’Ordine, mentre chi ha un’anzianità di iscrizione inferiore dovrà versare 165,21 euro. Onere ridotto anche per chi è già in pensione ma continua a lavorare: pagheranno 186,08 euro.

Chi è tenuto al versamento

Dovranno procedere al versamento tutti coloro che svolgono attività di lavoro autonomo giornalistico con partita Iva, cessione del diritto d’autore o con ritenuta d’acconto per collaborazioni saltuarie.
Non sono tenuti al versamento del contributo minimo i giornalisti che abbiano svolto l’attività esclusivamente nell’ambito di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, per i quali gli adempimenti contributivi sono interamente a carico del committente.
In tal caso, tuttavia, l’interessato deve necessariamente comunicare all’Inpgi le modalità con cui svolge la professione (qui il modulo da compilare).
Infine, i giornalisti iscritti alla Gestione separata che, alla data del 30 settembre 2016, non abbiano svolto alcuna forma di attività giornalistica autonoma e che entro la fine del 2016 presumono di non svolgere alcuna attività giornalistica, sono esentati dal versamento del contributo minimo, previa comunicazione scritta di cessata attività (qui il modulo da compilare).

Come effettuare il pagamento

Il versamento va effettuato tramite modello F24/Accise, nel quale vanno indicati, oltre ai dati anagrafici ed il codice fiscale del giornalista contribuente, i seguenti codici:
Ente: P
Codice identificativo: 22222
Codice tributo: G001
Mese ed anno di riferimento: 01-2016.

O, in alternativa, tramite bonifico bancario da eseguire utilizzando i seguenti estremi:
Beneficiario: Inpgi Gestione separata
Iban: IT24W0569603200000020000X28 c/o Banca Popolare di Sondro – Agenzia 11.

In questo caso è indispensabile che nella causale del versamento sia indicato “AC 2016” seguito dal numero di posizione A-NNNNN (lettera A seguita da 5 cifre) ovvero dal proprio codice fiscale.

Giornalisti amministratori locali

Sono tenuti al versamento dei contributi minimi per l’anno 2016 anche i giornalisti che, pur ricoprendo incarichi di amministratore locale, abbiano continuato nel periodo del mandato a svolgere attività professionale. Nei casi in cui, invece, il giornalista abbia sospeso lo svolgimento dell’attività professionale per l’espletamento della carica di amministratore, il versamento della contribuzione minima annuale dovuta alla Gestione separata dell’Inpgi è posto a carico dell’Amministrazione locale.

Per approfondire

Tutti i chiarimenti su modalità di pagamento e scadenze sono disponibili nell’apposita sezione del sito internet dell’ente. Mentre cliccando qui è possibile consultare la Circolare n. 6 del 5/09/2016

385 visite