Inpgi sede

Via libera alle linee guida per la dismissione di parte del patrimonio immobiliare dell’Inpgi. Il Consiglio di amministrazione dell’istituto ha approvato, con 9 voti a favore e 1 contrario, su 10 consiglieri presenti  al momento del voto, la delibera contenente le linee guida ed i criteri generali del processo di dismissione di parte del patrimonio immobiliare del “Fondo Immobiliare Inpgi – Giovanni Amendola”.

In sintesi, il Consiglio – condividendo e integrando le proposte formulate dalla società di gestione del fondo, InvestiRE Sgr Spa – ha deciso la fusione degli attuali due comparti in cui il fondo è suddiviso, in un comparto unico. È stato inoltre previsto di individuare uno stock di immobili da destinare alla vendita sul mercato per circa 700 milioni di euro, entro il 2020; immobili da individuare in base a precise caratteristiche quali il basso volume di rendimento (intorno al 3%), un valore unitario non superiore a 500 mila euro, l’assenza di programmi di riqualificazione in atto ed infine una non elevata concentrazione geografica.

Nella medesima delibera è stata prevista l’adozione di politiche di vendita con una scontistica, nonché la messa a disposizione degli interessati di apposite e vantaggiose convenzioni con istituti di credito per la concessione di mutui agevolati agli acquirenti, prevedendo la facoltà di acquisto prioritario a parenti ed affini entro il quarto grado. Sono state, infine, previste iniziative a supporto degli inquilini appartenenti alle cosiddette “fasce deboli” che decidano di non procedere all’acquisto, quali il rinnovo del contratto di locazione o la proposta di cambio alloggio su unità immobiliari sfitte.

La delibera assunta dal Cda contiene anche la previsione che prima di collocare sul  libero mercato le unità immobiliari per le quali l’inquilino non abbia esercitato il diritto di prelazione ovvero che risultino libere, saranno inserite in un apposito bando – della durata massima di 30 giorni -  riservato all’acquisto ai giornalisti iscritti all’Inpgi nonché ai dipendenti dell’istituto.

Il Consiglio di amministrazione ha infine approvato, all’unanimità, la delibera con cui vengono designati i sette componenti che faranno parte dell’unico Comitato di comparto del fondo “Inpgi – Giovanni Amendola”: Marina Macelloni, Alessandra Spitz, Ignazio Ingrao, Daniela Dirceo, Domenico Affinito, Pietro Ricci e Maria I. Iorio.

Entrambi i provvedimenti saranno pubblicati sul sito dell’Inpgi, nella sezione “Trasparenza”.

Fonte: www.fnsi.it

661 visite