pietro senaldi

Censura: è questa la sanzione inflitta dal Consiglio di disciplina dell’Odg della Lombardia al direttore responsabile di “Libero” Pietro Senaldi per il titolo “Patata bollente” che sovrastava, in prima pagina, nell’edizione del 10 febbraio, una fotografia della sindaca di Roma Virginia Raggi. Un titolo che aveva provocato una indignazione generale e per il quale le Cpo di Fnsi e Usigrai avevano presentato un esposto chiedendo che fosse avviato un procedimento disciplinare.

“Soddisfazione” espressa da parte di Fnsi e Usigrai: “una decisione che certifica quanto a noi era apparso subito evidente: nella scelta inaccettabile e sessista del titolo”.

Il Consiglio di disciplina lombardo, ricorda una nota sul sito della Fnsi, ha ravvisato la responsabilità del direttore responsabile Pietro Senaldi per i fatti a lui contestati e ritenuto sanzione adeguata la censura. Mentre ha archiviato il procedimento nei confronti di del direttore editoriale Vittorio Feltri, non ritenendo raggiunta la prova che sia stato lui a decidere del titolo “patata bollente”.

341 visite