Il Lazio continua a detenere la maglia nera nella speciale e poco nobile classifica delle minacce ai giornalisti. L’ultimo aggiornamento segna quota 112 su 321 casi da gennaio a ottobre. La regione sopravanza nettamente nella classifica la Sicilia con 40 casi e la Campania con 39.  Si conferma la tendenza degli ultimi quattro anni. E si conferma grosso modo la percentuale complessiva di minacce che si aggira intorno al 35% (ha avuto negli scorsi anni picchi del 40 sul totale). Siamo oltre quota 103 totalizzata lo scorso anno. I 112 casi sono così suddivisi: 50 denunce ed azioni legali, 42 avvertimenti, 11 ostacoli all’informazione, 8 aggressioni fisiche e 1 danneggiamento.

141 visite