La Repubblica

E’ La Repubblica la testata italiana più critica nei confronti della Russia nel 2015: e’ quanto emerge da un rapporto sui media stranieri presentato oggi dall’Istituto russo di studi strategici, che dipende dal Cremlino. L’”indice di aggressività” di Repubblica nei confronti della Russia, secondo lo studio e’ di 0,87. Seguono La Stampa (0,79), Il Giornale (0,67), il Corriere della Sera (0,6), Il Sole 24 Ore (0,59) e Il Giorno (0,58). Per quanto riguarda i giornalisti italiani, la più severa e’ considerata Anna Zafesova, della Stampa, con un indice di 2,4 nel 2015, poi ci sono Nicola Lombardozzi di Repubblica (1,41) e Fabrizio Dragosei del Corriere della Sera (1,13). Seguono Massimo Gaggi (0,75), Alessandro Farruggia (0,71), Lorenzo Bianchi (0,69), Antonella Scott (0,65), Giampaolo Pioli (0,53) e Paolo Valentino (0,29). Tra i media internazionali, The Wall Street Journal ha un “indice di aggressività” (rapporto tra pubblicazioni “negative” e pubblicazioni “neutrali”) di 2,13, The New York Times di 2,15, la Cnn di 1,92, The Economist di 2,57, The Financial Times di 1,52, The Guardian di 2,12, la Bbc di 0,74, Le Figaro di 1,08, Le Monde di 1,08, El Pais di 1,41 e El Mundo di 1,94.

384 visite