Giornalisti: e' morto Oliviero Beha

L’Ordine dei giornalisti del Lazio esprime il proprio cordoglio per la morte di Oliviero Beha, e fa sentire la propria vicinanza ai suoi cari, la moglie, Rosalia, e i tre figli, Germana, Manfredi e Saveria.

Scomparso a Roma, dopo una breve malattia, all’età di 68 anni, Oliviero Beha è stato un collega indipendente, lontano da tutte le appartenenze ideologiche, una voce “contro” del giornalismo italiano. Scrittore, conduttore televisivo e radiofonico è stato amato e odiato, tante volte premiato per i suoi libri, per le sue trasmissioni, per i suoi saggi critici, ma anche censurato e osteggiato, spesso in polemica.

Dopo l’esordio a TuttoSport e Paese Sera, i tanti anni a La Repubblica, l’impegno in televisione e in radio, attualmente era editorialista de Il Fatto Quotidiano. E autore di un seguito blog, che ha aggiornato fino a prima della morte con un post dedicato ai tg, (“le parole sono importanti”) e al modo in cui è stata raccontata l’esplosione di un rudimentale ordigno a Roma.

Questa mattina, a Roma, l’ultimo saluto nella chiesa Sant’Angeli Custodi, nel quartiere di Montesacro.

297 visite