Rai: i cdr vogliono una “rivoluzione” più che una riforma: restituire autonomia e indipendenza. Favorevoli a un nuovo strumento di finanziamento

Rai

Una “rivoluzione” più che una riforma. È quello a cui alludono i cdr delle testate Rai nel documento finale dell’assemblea tenutasi ieri. Al tempo stesso, però, sottolineano che  ”non accetteremo soluzioni calate dall’alto”. Il necessario cambiamento deve passare “attraverso un confronto sindacale aperto e serrato”. Ad eccezione di un’astensione, sono tutti favorevoli al documento. Per i cdr del servizio …

Precari: una mozione votata all’unanimità dal Cnog

giornalisti

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ha votato all’unanimità una mozione in cui esprime preoccupazione per quanto sta accadendo in questi mesi in numerose testate giornalistiche ai danni di co.co.co, free lance e collaboratori a vario titolo. Da una parte ci sono i cosiddetti “sacrifici” imposti dagli editori ai colleghi contrattualizzati e tutelati, ridimensionamenti che …

Fnsi: sostituzioni ferie solo con assunzione di giornalisti con contratto a termine

Raffaele Lorusso

Care colleghe, cari colleghi, alcuni Comitati di Redazione hanno chiesto chiarimenti alla Fnsi sulla possibilità che le aziende in crisi possano accogliere stagisti delle scuole di giornalismo. La richiesta è stata motivata dal contenuto di un provvedimento adottato recentemente dal Consiglio nazionale dell´Ordine dei giornalisti, che ha “autorizzato” lo svolgimento degli stages nelle testate interessate …

Il Cdr di Rai Sport: “Nessun clima di conflittualità in relazione a ipotesi su trasmissioni della prossima stagione”

RaiSport

L’assemblea di Raisport “respinge con fermezza ciò che è apparso su alcuni organi di informazione e che delinea un clima di conflittualità in relazione a ipotesi sulle trasmissioni sportive della prossima stagione”. E’ detto in una nota con cui il Cdr e il fiduciario di Milano “sono deontologicamente determinati ad analizzare solamente comunicazioni ufficiali da …

Unità, cdr: “Il Giornale non può essere merce di scambio tra le diverse fazioni del Pd”

unità 3

“E’ inaccettabile che l’Unità sia usata come merce di scambio tra le diverse fazioni del Pd. E’ inaccettabile che un’azienda editoriale sia piegata a obiettivi politici, inaccettabile minare così l’autonomia di cui la redazione è sempre stata gelosa custode”. E’ quanto si legge in una nota del cdr dell’Unità, nella quale si sostiene ancora che “è …