Facebook, Twitter o Instagram. Su quale social scommettono di più gli advertiser?

The Facebook logo is pictured at the Facebook headquarters in Menlo Park

Quando si parla di social network, la leadership di Facebook come prima scelta per gli investimenti pubblicitari è quasi scontata. Più complicata invece la situazione alle sue spalle dove, stando all’ultima analisi realizzata da Social Fresh, si sta profilando uno scontro tra Twitter e Instagram per la seconda piazza del podio. Guardando i dati raccolti …

Minacce a Federica Angeli: oscurato il profilo “Luna Nuova”. Lorusso e Giulietti: “Segnale a difesa dei cronisti”

Federica Angeli

«L’oscuramento del profilo Facebook di “Luna Nuova” e la contestazione del reato di diffamazione aggravata a carico di un gruppo persone, fra cui un iscritto all’Ordine dei giornalisti, accusate di aver diffamato la giornalista Federica Angeli rappresenta un atto doveroso oltre che un chiaro segnale di contrasto del fenomeno sempre più diffuso dei cronisti minacciati». …

Offese su Facebook, Cassazione: “E’ diffamazione aggravata”

facebook

Le offese hanno una portata ancora più grave quando finiscono su Facebook. Lo ha ricordato la Cassazione nell’occuparsi di una vicenda di diffamazione aggravata ai danni dell’attuale presidente della Cri, Francesco Rocca, all’epoca dei fatti commissario straordinario della Croce Rosa Italiana. Nel dettaglio, la Quinta sezione penale ha evidenziato che “la diffusione di un messaggio …

The Guardian online: contenuti decisi anche in base a performance degli articoli sui social

Schermata 2015-11-24 alle 22.06.55

Il sito del Guardian si fa sempre più social e democratico nei confronti di giornalisti e redattori. Dopo aver rivoluzionato l’homepage del sito con un’interfaccia che valorizza in modo nuovo i post pubblicati e rendendo disponibile anche una versione internazionale, dai contenuti organizzati in modo differente rispetto a quella visibile nel Regno Unito, Stati Uniti …

L’informazione corre sempre più su social e app. Gli italiani abbandonano la carta

Facebook

Gli italiani scelgono prevalentemente web e app per informarsi, abbandonano la carta e ogni giorno segnalano 1 milione di volte gli articoli di loro interesse sui social network: questi sono i risultati più rappresentativi di Newsruption, il rapporto presentato da Burson-Masteller e Human Highway, che analizza e presenta il cambiamento provocato dal digitale sul modo d’informarsi …

Accuse su Facebook: giornalista de “la Repubblica” insultato dai tassisti di una cooperativa fiorentina

Taxi

Ernesto Ferrara è stato accusato su Facebook dalla cooperativa fiorentina Socota di aver diffuso “infamie e calunnie ad orologeria” Lo scorso 3 settembre 2015, il giornalista di Repubblica, Ernesto Ferrara, che aveva pubblicato articoli critici sulle tariffe applicate dai tassisti, è stato insultato e additato come una persona scorretta sul profilo Facebook della Socota, una delle due cooperative …

Cassazione: è diffamazione parlar male di qualcuno su Facebook anche senza fare nomi. Entra nel Diritto italiano l’offesa sui social

tribunale

Chi parla male di una persona su Facebook, senza nominarla direttamente, ma indicando particolari che possano renderla identificabile, va incontro a una condanna per diffamazione. Lo si evince da una sentenza con cui la prima sezione penale della Cassazione ha annullato con rinvio l’assoluzione, pronunciata dalla Corte militare d’Appello di Roma, nei confronti di un …

Il Washington Post per primo sugli Instant Articles: tutti i contenuti del quotidiano formattati anche per Facebook

Washington Post

Il Washington Post è il primo giornale a lanciarsi sulla piattaforma di Facebook Instant Articles. È il quotidiano a dare l’annuncio il 22 settembre. Tutti gli articoli prodotti verranno spediti al social network così che ogni contenuto possa essere formattato come ‘instant article’. Questo permetterà agli utenti di godere di una lettura più immediata, e di …

Signal, una nuova piattaforma per i giornalisti. Come scoprire notizie su Facebook e Instagram

Signal

Una nuova piattaforma dedicata ai giornalisti per scoprire le notizie di tendenza, le foto, i video e i messaggi pubblicati su Facebook e Instagram. Dopo Mentions, l’app per i video in streaming aperta anche ai giornalisti, oggi debutta Signal, l’ennesimo strumento voluto da Mark Zuckerberg per offrire ai media e ai giornalisti la possibilità di arricchire i loro contenuti con tutto il materiale presente sui …