Turchia, nuovi arresti al quotidiano Zaman. I giornalisti italiani si mobilitano per la libertà di stampa

Sit in

Prosegue la stretta del presidente turco, Recep Tayyip Erdogan all’indomani del fallito golpe del 15 luglio. Dopo i 42 ordini di arresto per altrettanti giornalisti e l’incarcerazione della 72enne commentatrice televisiva ed ex parlamentare Nazli Ilicak, le autorità turche hanno emesso oggi nuovi mandati d’arresto nei confronti di 47 ex impiegati di quello che era …

Arrestato in Turchia rappresentante di Rsf. L’associazione: “Picco negativo per la libertà di stampa nel Paese”

Onderoglu

  “Il nostro corrispondente Erol Onderoglu è stato arrestato in Turchia. È vergognoso e aberrante!”. La denuncia arriva direttamente da Reporters sans frontières (Rsf) che ha reagito così alla notizia dell’arresto preventivo, deciso oggi da un tribunale di Istanbul, del suo rappresentante nel Paese. Onderoglu sarebbe finito in manette insieme all’attivista per i diritti umani Sebnem Korur …

Diffamazione, Osce su ddl approvato al Senato: “Un passo nella giusta direzione”

Dunja Mijatović

  La Rappresentante dell’OSCE per la libertà dei media, Dunja Mijatovic, ha accolto con favore la decisione del Senato di non inserire alcun riferimento alla diffamazione a mezzo stampa nel disegno di legge contro le intimidazioni ad amministratori pubblici, politici e magistrati. “La decisione di non aumentare la durata massima della prigione è un passo …

Libertà di stampa nelle Filippine: “licenza di uccidere” i giornalisti

Rodrigo-Duterte

“Qui la legge sono io”, aveva dichiarato l’attuale Presidente delle Filippine ed ex sindaco di Davao Rodrigo Roa Duterte. Facendo uso della rete di contatti creata quando era capo di una banda criminale. Duterte aveva allestito veri e propri squadroni della morte per combattere i terroristi ed i criminali. La notizia è stata confermata dalla Commissione Asiatica dei …

Uccisa giornalista in Somalia, 46° omicidio in meno di dieci anni. Lavorava per Radio Mogadiscio

Sagal-Salad-Osman

Sagal Salad Osman aveva poco più di 20 anni, era una studentessa e una giornalista. Lunedì pomeriggio uomini armati sono entrati in un caffè, vicino all’università di Mogadiscio dove seguiva i corsi e hanno aperto il fuoco uccidendola all’istante, spegnendo per sempre la sua voce. Sagal lavorava per Radio Mogadiscio, un’emittente governativa. Finora l’omicidio non è …

Diffamazione, Osce all’Italia: “Più carcere avrebbe effetto raggelante”

Dunja Mijatović

Il Senato italiano dovrebbe esaminare la proposta di legge attualmente in discussione, che aumenterebbe da 6 a 9 anni di carcere la pena massima per chi è colpevole di aver diffamato penalmente i pubblici amministratori, gli eletti e i giudici, alla luce del suo effetto sulla libertà di espressione, ha affermato a Vienna la Rappresentante …

Cercavano la verità: Ossigeno consegnerà al sindaco di Quarto il pannello della memoria

Print

  Sarà esposto all’ingresso del Palazzo Comunale di Quarto (Napoli) il pannello murale di Ossigeno per l’Informazione “Cercavano la verità. 28 nomi una sola storia” che riproduce i nomi e i volti dei 28 giornalisti italiani uccisi a causa del loro dovere di informatori dei cittadini. Il pannello sarà consegnato venerdì 27 maggio alle 11:30, …

A rischio chiusura “Zaman”, il quotidiano turco d’opposizione

Erdogan

Rischio chiusura per il giornale ‘Zaman’, che, prima del commissariamento ordinato a inizio marzo da un tribunale di Istanbul, era il più diffuso quotidiano di opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan. Oltre al giornale, che secondo quanto segnala Cnn Turk sarebbe già quasi sparito dalle edicole, rischierebbero la chiusura anche altri media del gruppo Feza, tra cui l’agenzia …