zaman

A una settimana dal commissariamento, il quotidiano Zaman è quasi sparito dalla distribuzione in Turchia. Lo indicano i dati sulla tiratura dei giornali. Dalle oltre 630mila copie stampate sabato, la tiratura dell’edizione di mercoledì è scesa ad appena 3.445. Un crollo verticale che fa lanciare l’allarme su una imminente chiusura di quello che fino a 7 giorni fa era il quotidiano più diffuso in Turchia, per lo più in abbonamento. Dopo aver stravolto la sua linea editoriale, passando dall’opposizione al presidente Recep Tayyip Erdogan ad una linea filo-governativa, il giornale pareva destinato a essere abbandonato dai suoi lettori, molti dei quali simpatizzanti della confraternita Hizmet che fa capo al magnate e imam Fethullah Gulen, ex alleato poi diventato nemico giurato di Erdogan. Ma il crollo nella distribuzione potrebbe accelerarne la chiusura, come già avvenuto per i media (tv e giornali) del gruppo editoriale Ipek, che era tra i primi in Turchia fino al commissariamento alla vigilia delle elezioni di novembre, sempre per presunti legami con Gulen.

Fonte: Ansa

287 visite