The Facebook logo is pictured at the Facebook headquarters in Menlo Park

Portare i contenuti dei siti d’informazione direttamente all’interno di Facebook, senza rimandi a siti e domini esterni, garantendo comunque ai giornali una parte degli introiti prodotti dalla pubblicità: è il sistema a cui starebbe lavorando Facebook con una serie di testate statunitensi, compreso il New York Times che ne riporta la notizia.

Il sistema è allo studio e potrebbe vedere la luce nei prossimi mesi. Secondo il Nyt, Mark Zuckerberg starebbe lavorando a una serie di accordi con alcune testate statunitensi tra cui anche il National Geographic e BuzzFeed.

In Europa ci sarebbero contatti con il Guardian che però, stando a quanto riporta il quotidiano della Grande Mela, sarebbe scettico e avrebbe suggerito agli editori di negoziare i termini dell’accordo per mantenere il controllo di contenuti e pubblicità.

Il Nyt sottolinea che per le testate giornalistiche questa mossa “è un gigantesco atto di fede poiché sono abituate a trattenere il più possibile il lettore sulle loro pagine”.

“Da parte degli editori c’è il grande tema di perdere il controllo dei contenuti e anche del traffico – spiega all’Ansa Vincenzo Cosenza, esperto di social media, autore del libro Social media Roi  e del blog Vincos - ma non va sottovalutata la motivazione economica legata alla condivisione dei ricavi sulla pubblicità. Quella classica legata ai banner che gli editori già sfruttano mostra un po’ la corda, mentre è in crescita quella sui social network”.

2.150 visite

Leave a Comment