carusone

L’Ordine dei Giornalisti del Lazio esprime tristezza per la morte prematura di Angela Carusone, giornalista dell’Ansa, e si stringe alla famiglia ed ai colleghi dell’agenzia a fianco dei quali la collega ha lavorato per oltre vent’anni.

ANSA – Si è spenta a Roma, all’età di 57 anni, Angela Carusone. Una vita professionale all’ANSA e per l’ANSA, dove ha lavorato alla redazione Esteri e per oltre vent’anni all’Economia. Colta, appassionata, rigorosa, con una vasta conoscenza del mondo dell’informazione si è sempre interessata alle tematiche internazionali ed in particolare ai problemi del terzo mondo e del sociale in generale.

Attenta e disponibile verso tutti i colleghi, soprattutto i più giovani, i collaboratori, gli stagisti verso i quali aveva sempre parole di incoraggiamento, pronta a difenderli, a rappresentare le loro istanze. Romana di famiglia napoletana, un percorso universitario a Firenze, legatissima ai suoi due nipoti, amante dei viaggi e dell’America Latina in particolare, ha visitato molte parti del mondo, da ultimo, due mesi fa, quando già la malattia che lei ha affrontato con grande dignità e coraggio, la stava consumando, l’Africa. Durante gli anni trascorsi all’ANSA, non ha mai fatto mancare la sua posizione personale anche quando fosse scomoda o minoritaria.

Dopo le prime esperienze a Como nella redazione del quotidiano locale, Angela è arrivata all’ANSA ed è stata inviata per l’agenzia a Riad durante la guerra del Golfo, a Seattle per il Wto quando scoppiò improvvisa la protesta no-global e a Genova nel 2001 per il G8 dove seguì da vicino gli scontri di quei giorni. Negli anni successivi si è occupata dei temi del lavoro e del mondo sindacale con grande passione e rigore senza far mai mancare il suo apporto alla redazione anche nel periodo in cui la malattia l’aveva fiaccata.

16 Aprile

1.957 visite

Leave a Comment