Fonte Fnsi

Proclamati a Riccione i vincitori dei “Dig Awards” per il giornalismo internazionale d’inchiesta nell’ambito del “Dig Festival” che ha riunito nel centro romagnolo professionisti dell’informazione, produttori tv, broadcaster, fotografi, videomaker e reporter di guerra.

Nella sezione “Investigative” ha vinto “The italian handshake” di Ali Fegan e Lars-Goran Svensson (Svezia-SVT 1); il riconoscimento “Long reportage” è andato a ‘#myescape’ di Elke Sasse (Deutsche Welle) e “Fukushima: a nuclear story” di Matteo Gagliardi con Christine Reinhold e Pio D’Emilia.
Per gli “Short reportage” premio a Valentina Petrini (Piazza pulita-La7) con “Travelling with the refugees”. Mentre il premio “digital” è andato a “Ecuador-s secret oil road” di Nina Bigalke (reported.ly) e il premio “Data” è stato assegnato a “Fatal extraction” sullo sfruttamento della manodopera nelle compagnie minerarie australiane in Africa.
Infine riconoscimento “Focus on Italy” a “The organization” di Giuseppe Borello e Andrea Sceresini sulla Chiesa di Scientology a Milano: al progetto 20mila euro per produrre e realizzare l’inchiesta.

Fonte: www.fnsi.it

1.543 visite