cb603d0174b28405fd561d0242e71886

Ci sarà anche la Fnsi alla prima “Marcia nazionale degli amministratori sotto tiro” che si terrà a Polistena venerdì 24 giugno. Una delegazione del sindacato nazionale dei giornalisti, guidata dal delegato per la legalità Michele Albanese, sfilerà con i sindaci, i presidenti di Regione e gli amministratori che le mafie hanno messo nel mirino.

«La Fnsi deve essere sempre più protagonista della battaglia per la legalità – affermano il presidente Giuseppe Giulietti e il segretario generale Raffaele Lorusso – che è fondamentale per tutelare la libertà di informazione. La presenza a Polistena, dunque, non è casuale né episodica, ma si inquadra nell’attività del sindacato a tutela dei cronisti minacciati e a difesa del diritto dei cittadini a essere correttamente informati. Giornalisti, amministratori locali, cittadini tutti debbono unire le forze per riaffermare i principi dell’articolo 21 della Costituzione».

Il 23 giugno, giorno prima della marcia, sono poi in programma anche altre due. Alle 17.30, al campo sportivo di Cinquefrondi, si svolgerà un quadrangolare di calcio dedicato alle vittime di mafia, a cui parteciperanno le squadre di Avviso Pubblico, Libera contro le mafie, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato.

E la sera, alle 21 al Frantoio delle idee, verrà proiettato il documentario di Mimmo Calopresti “La fabbrica fantasma”, fulcro del progetto “A mano disarmata – forum internazionale dell’informazione contro le mafie”. Alla proiezione parteciperà anche il regista.

Fonte: www.fnsi.it

952 visite