Fieg

Non sono buone notizie quelle che arrivano dal fronte dell’editoria, e la ripresa economica che accenna a vedersi nel Paese avrà un impatto assai limitato sull’editoria giornalistica, i cui problemi sono allo stesso tempo strutturali e congiunturali. Lo denuncia la Fieg nello studio “La stampa in Italia 2011-2013” presentato il 16 aprile dal presidente Giulio Anselmi insieme ai vicepresidenti Azzurra Caltagirone e Giuseppe Ferrauto. – I numeri parlano chiaro: se si considera che nel 2013 il fatturato pubblicitario dei quotidiani è sceso del 19,4%, è da ritenere che i ricavi editoriali abbiano registrato una nuova caduta stimabile intorno all’11,1%, soltanto in parte attenuata dalla maggiore tenuta dei ricavi da vendita delle copie (-6,5%), grazie agli incrementi di prezzo intervenuti nell’anno.

16 Aprile 2014 – Fieg

Link: http://www.fnsi.it/Esterne/Fvedinews.asp?AKey=16427

1.318 visite

Leave a Comment