senza ordine

Nella riunione dei presidenti degli Ordini regionali che si è svolta il 5 febbraio, in base alla legge 63/1969, alla Riforma dell’Ordine, alla legge sull’equo compenso, e alla delibera del Cnog del 18 dicembre scorso, sono stati stabiliti i seguenti criteri:

- il pubblicista deve aver svolto l’attività giornalistica negli ultimi cinque anni, con almeno 18 mesi nell’ultimo triennio;

- l’attività giornalistica deve essere stata svolta  presso una o più testate  sotto la guida di un giornalista professionista;

- il reddito riferito all’attività giornalistica è indicativamente il minimo contrattuale netto previsto per il praticante; con regolari contributi previdenziali  per almeno 36 mesi, di cui 18 nell’ultimo triennio;

- perché sia possibile il Ricongiungimento in un Ufficio stampa è necessario che la struttura sia dotata di una testata giornalistica registrata presso la quale l’aspirante praticante abbia svolto l’attività sotto la guida di un giornalista professionista;

- il Consiglio regionale del Lazio valuterà le domande che saranno consegnate  in base ai suddetti requisiti fino al 31 dicembre 2016, riservandosi di richiedere tutta la documentazione necessaria.

Una volta ricevuta la notifica di iscrizione che certificherà l’approvazione della richiesta di ricongiungimento, i colleghi dovranno ultimare l’iter che consente l’accesso all’esame per diventare professionista attraverso un corso on line disponibile all’indirizzo www.formazionegiornalisti.it

La documentazione necessaria per la richiesta di Ricongiungimento è disponibile nella sezione “moduli” oppure cliccando qui

4.730 visite

Leave a Comment