foto iscrizioneLe domande, tranne l’iscrizione all’elenco professionisti, si presentano esclusivamente la mattina dalle 9 alle 13.30.

Come si diventa giornalista professionista?

Per diventare giornalista professionista bisogna superare l’esame di idoneità professionale a seguito di 18 mesi di praticantato presso redazioni che abbiano al proprio interno almeno 3 giornalisti professionisti, di cui almeno uno assunto con CCNL da giornalista professionista (articolo 1). Fino alla fine del 2019 chi è già iscritto all’elenco pubblicisti da almeno 5 anni può diventare professionista tramite la pratica del ricongiungimento (vedere apposita sezione). Dopo il superamento dell’esame  di idoneità occorre recarsi presso l’Ordine regionale di appartenenza completando l’iscrizione attraverso la presentazione dell’apposito form disponibile nella sezione “moduli”.

Iscrizione al registro dei praticanti

L’iscrizione al registro dei praticanti  consente, dopo 18 mesi dall’inizio del contratto da praticante giornalista, di accedere all’esame di idoneità professionale. Non tutte le testate sono idonee al praticantato da giornalista professionista. Il corpo redazionale di esse deve essere composto da almeno 3 giornalisti professionisti, uno dei quali assunto con CCNL da giornalista professionista indifferentemente dalla durata temporale del contratto stesso. Tuttavia esistono tre diverse tipologie di praticantato:

-         Praticantato con contratto da praticante;

-         Praticantato da Free-lance;

-         Praticantato d’ufficio.

- Praticantato con contratto da praticante

E’ il normale praticantato da giornalista professionista con contratto di praticantato della durata di 18 mesi. In seguito all’inizio del praticantato occorre recarsi presso l’Ordine regionale competente (a seconda di dove si svolge il praticantato) e consegnare il modulo di iscrizione accompagnato dalla dichiarazione di inizio praticantato, firmata dal direttore responsabile della testata, e una copia del contratto di assunzione (almeno 12 mesi). Al termine dei 18 mesi, a decorrere dalla data di assunzione, il praticante potrà accedere alla prova di idoneità professionale.

- Praticantato da freelance.

Per iscriversi al registro dei praticanti come freelance bisogna dimostrare di svolgere attività giornalistica da almeno tre anni, con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, con almeno due testate qualificate ad iscrivere praticanti nell’apposito registro. Al momento della presentazione della domanda occorre consegnare tutta la documentazione consultabile sull’apposito modulo e, inoltre, bisognerà indicare un tutor giornalista professionista iscritto presso l’ordine dei giornalisti del Lazio. La decorrenza dei 18 mesi inizia dalla data di iscrizione al registro, trascorsi i quali si potrà accedere alla prova di idoneità professionale.

- Praticantato d’ufficio

Questa particolare tipologia di iscrizione si richiede nel caso in cui il direttore responsabile della testata presso la quale si è svolto il praticantato, si rifiuti di firmare la dichiarazione attestante l’avvenuto praticantato. In questa circostanza il praticante spedisce, tramite posta raccomandata con ricevuta di ritorno, una richiesta di riconoscimento del praticantato al direttore responsabile della testata. Decorsi 30 giorni dall’invio senza aver avuto risposta o in caso di risposta negativa, occorre recarsi presso l’ordine regionale di appartenenza allegando al modulo di iscrizione la ricevuta di ritorno della lettera indirizzata al direttore, la lettera di richiesta del riconoscimento del praticantato e, inoltre, il nominativo di tre giornalisti professionisti assunti dalla testata in oggetto. Tali giornalisti saranno convocati per testimoniare sull’effettivo lavoro svolto in redazione dall’aspirante praticante. Attraverso le testimonianze dei suddetti il consiglio dell’Ordine dei giornalisti deciderà l’iscrizione o meno dell’aspirante praticante.

- Come si diventa giornalista pubblicista?

Per iscriversi all’elenco dei giornalisti pubblicisti occorre collaborare con una o più testate regolarmente iscritte al registro della stampa (presso il tribunale di competenza) e che abbia come direttore responsabile un giornalista professionista oppure giornalista pubblicista. Tale collaborazione deve essere retribuita e continuativa per 24 mesi,  indifferentemente dalla periodicità o dal mezzo di diffusione della testata stessa. Al termine dei 2 anni di collaborazione, entro il mese seguente quello di pubblicazione dell’ultimo articolo, l’aspirante pubblicista dovrà presentare la documentazione prevista dal modulo di iscrizione dimostrando di aver percepito almeno 5000€ lordi nel biennio, e di aver pubblicato almeno 80 articoli totali con cadenza di almeno uno al mese.

- Iscrizione all’elenco speciale

L’elenco speciale annesso all’Albo dei giornalisti è una particolare lista di direttori responsabili, non giornalisti, di testate a carattere tecnico, scientifico o professionale (sono esclusi i periodici sportivi o cinematografici). Tutti coloro i quali debbano assumere la direzione di questo tipo di pubblicazioni possono presentare la relativa domanda di iscrizione presente nella sezione “Moduli”. Non trattandosi di giornalisti non è prevista l’emissione di una tessera professionale.

N.B.
Il certificato di iscrizione all’elenco speciale si rilascia esclusivamente per la registrazione del periodico in tribunale, perciò non è prevista l’emissione di una seconda copia.

- Rilascio certificati elenco speciale

Chi è già iscritto all’elenco speciale e deve dirigere altre testate a carattere professionale, scientifico o tecnico deve richiedere una nuova iscrizione per poter assumere la direzione della pubblicazione. La stessa richiesta va effettuata nel caso in cui la testata cambi periodicità, titolo, supporto di diffusione (cartaceo oppure telematico). La documentazione è disponibile alla sezione “Moduli”.

- Elenco Stranieri – Foreign Journalists

I giornalisti stranieri residenti in Italia possono ottenere l’iscrizione all’elenco stranieri consegnando la documentazione prevista nell’apposito modulo di iscrizione. E’ fondamentale fornire la dichiarazione del direttore responsabile della testata estera con la quale si svolge il lavoro giornalistico e la certificazione dell’ambasciata o consolato del paese di origine della pubblicazione, da cui si evince l’ufficialità della testata giornalistica.

Foreign journalists who are resident in Italy can obtain registration in a foreign journalists list. The application form with the list of required documents is available in “Moduli” section of the website. It’s required to submit a declaration of the Editor in Chief of the foreign newspaper/magazine/television for whom the journalist works and a declaration of the embassy or consulate of the respective country  pertaining the recognition of the newspaper/magazine/television.

- Ricongiungimento

Può avviare la pratica di ricongiungimento chi, iscritto all’elenco pubblicisti da almeno 5 anni al momento della richiesta, abbia svolto attività giornalistica retribuita (in testate registrate o attività di ufficio stampa) per almeno 36 mesi nell’arco degli ultimi 5 anni (di cui almeno 18 mesi nell’ultimo triennio). Il reddito riferito a tale attività giornalistica deve essere stato uguale o superiore alla metà del minimo contrattuale netto previsto per il praticante, come da CCNLG (circa 375€ lordi mensili), con regolari contributi previdenziali (INPGI o INPS), per tutto il periodo di 36 mesi considerato. La domanda di ricongiungimento va presentata entro il 31/12/2020.

L’approvazione della richiesta dà diritto all’iscrizione nel registro praticanti, con decorrenza retroattiva di 18 mesi. Non occorre più svolgere né il corso online del ricongiungimento, né la lezione frontale di otto ore. In seguito all’approvazione l’iscritto potrà richiedere presso i nostri uffici la dichiarazione sostitutiva del praticantato, necessaria per l’iscrizione all’esame professionale.

- Elenco Professionisti/Pubblicisti Provvisori

L’articolo 47 della legge professionale prevede che la direzione di un giornale quotidiano o di altra pubblicazione periodica appartenente a partiti, movimenti politici o organizzazioni sindacali, può essere affidata a persone non iscritte all’Albo dei giornalisti. Per tali direttori responsabili si consente l’iscrizione provvisoria all’elenco dei professionisti nel caso di quotidiani, oppure all’elenco dei pubblicisti se la testata ha una periodicità diversa da quella quotidiana. Tale iscrizione è subordinata alla nomina contemporanea di un vicedirettore professionista o pubblicista. Per il download della modulistica visitare la sezione “Moduli”.

N.B.

Le domande, tranne l’iscrizione all’elenco professionisti, vanno presentate solo la mattina, dalle 9 alle 13.30.