Addio a Sergio Zavoli, cantò l’Italia

WCCOR1_0KQOPQ0L-0007-kIsF-U32001339362188hKG-656x492@Corriere-Web-Sezioni

“Il giornalismo italiano perde uno dei suoi maestri”. Sono le parole con le quali il presidente della Repubblica Sergio Mattarella rende omaggio a Sergio Zavoli, scomparso oggi all’età di 96 anni. Al cordoglio espresso dal Capo dello Stato si unisce quello dell’Ordine dei giornalisti, dei sindacati della categoria, degli altri esponenti delle istituzioni e della …

Mattarella, la pandemia ha rilanciato il giornalismo contro le fake news

Foto: twitter.com/Quirinale
Foto: twitter.com/Quirinale

  “Il mondo dell’informazione è stato interpellato dal virus e ha dato prova di esser stato al servizio dell’interesse generale e dei cittadini. Un ruolo di grande rilievo nel contrastare la pandemia. Un’opportunità forse inattesa che rilancia il ruolo del giornalismo. Ruolo opposto alle fabbriche della cattiva informazione, delle fake news. L’informazione professionale e di …

Formazione: sei nuovi corsi online

e-learning

Si rinnova e si amplia l’offerta formativa on line da parte del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. A partire da giovedì 23 luglio sulla piattaforma accessibile direttamente dal sito fpc.formazionegiornalisti.it (occorre registrarsi) sono disponibili sei nuovi corsi, ognuno dei quali vale 10 crediti deontologici. LA LEGGE “CODICE ROSSO” E I NUOVI REATI (DUE CORSI) La legge n. …

Delegazione collaboratori il Messaggero al Cnog, vicinanza dell’Ordine

ok-1-1280x640

  Una delegazione dei collaboratori del Messaggero in rappresentanza dell’assemblea, è intervenuta alla riunione del Consiglio nazionale dei Giornalisti in corso oggi a Roma. Il Consiglio esprime vicinanza e solidarietà con i collaboratori e preoccupazione per l’atteggiamento dell’editore che, per la prima volta, ha rifiutato il confronto al tavolo con le parti proposto dal sottosegretario …

Addio a Massimo Signoretti

signoretti

ROMA – Ci ha lasciato il collega Massimo Signoretti. Sempre impegnato al servizio della categoria Massimo ha ricoperto a lungo incarichi di vertice nel Consiglio dell’Ordine dei giornalisti del Lazio. Voce storica della radio Rai ha anche ricoperto cariche negli altri istituti di categoria, dalla Fnsi all’Inpgi, di cui è stato vicepresidente, all’Ungp. Aveva iniziato …

Odg Lazio: assemblea approva all’unanimità bilancio 2019/2020. Solidarietà a collaboratori testate per difesa dignità professionale

PHOTO-2020-07-16-09-36-49

Si è aperta con la solidarietà ai collaboratori del Messaggero e delle altre testate impegnate nella difesa della dignità professionale l’assemblea di bilancio dell’Ordine dei giornalisti del Lazio convocata oggi nella Sala della Protomoteca in Campidoglio che ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2019 e preventivo del 2020. In apertura dei lavori la presidente Paola …

Il Messaggero: Odg Lazio a fianco dei collaboratori, rispettare Carta di Firenze

logo_Il-Messaggero-1280x720

  Siamo a fianco dei collaboratori de “Il Messaggero” nella difesa della dignità della professione giornalistica. Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti del Lazio esprime solidarietà ai collaboratori della testata romana impegnati in un duro confronto con la proprietà che ha disposto un ulteriore e inaccettabile taglio dei compensi. Vogliamo ricordare soprattutto a coloro che rivestono ruoli …

Inpgi: Macelloni riconfermata presidente, Gulletta e Carotti vicepresidenti

Marina Macelloni è stata riconfermata Presidente dell’Inpgi per il quadriennio 2020-2024. Ha ottenuto 11 voti su 14 votanti da parte del Consiglio di amministrazione dell’Istituto nazionale di Previdenza dei Giornalisti Italiani, riunito nella sede legale di via Nizza a Roma. Lo comunica l’Inpgi in una nota. Macelloni, 58 anni, milanese, redattore capo del quotidiano economico …

Giornalisti aggrediti: Fnsi e Odg Lazio, sentenza rende giustizia a libertà di informare

giornalisti-verano-sentenza-condanne-1024x683

Ordine dei giornalisti del Lazio, Fnsi ed il direttore de l’Espresso Marco Damilano, accolgono con soddisfazione la condanna in primo grado inflitta agli esponenti di estrema destra, Giuliano Castellino e Vincenzo Nardulli, che aggredirono gli inviati de L’Espresso Federico Marconi e Paolo Marchetti mentre, svolgendo il loro lavoro, documentavano il raduno dell’estrema destra al cimitero …