ODG-logo-1-590x185

Il Consiglio dell’Ordine dei giornalisti del Lazio giudica ”grave” quanto recentemente accaduto a Viterbo dove ad alcuni colleghi è stato impedito di svolgere il loro lavoro in occasione di una manifestazione della Lega e di un altro evento elettorale. Il prefetto Giovanni Bruno, chiedendo l’intervento delle forze dell’Ordine, ha impedito di fatto ai cronisti l’esercizio libero della loro professione quando invece, per il suo ruolo, ci saremmo aspettati che garantisse la libertà di stampa ed il rispetto della Costituzione.

Il Consiglio regionale dell’Ordine chiede il ripristino delle regole che consentano ai cronisti, in nome dei cittadini, di esercitare senza impedimenti il loro dovere di informare.

214 visite