ny-times-nuovo

Restyling per l’edizione internazionale del “New York Times”: cambia la veste grafica e la testata perde la parola ‘International’ che finisce sotto la scritta ‘The New York Times’ all’interno della perifrasi “International Edition!, prima della data.

Il “New York Times”, spiega il “Guardian“, sta provando ad accrescere il numero dei suoi lettori anche all’estero. “Sappiamo che nell’era digitale le informazioni si ottengono attraverso molteplici fonti”, spiega l’editore Arthur Sulzberger Junior in una lettea ai lettori, “ma sappiamo anche che i nostri lettori internazionali desiderano ancora la profondità e l’ampio respiro di un quotidiano” di carta.

Secondo una fonte interna citata dal “Guardian” la mossa farebbe parte di una strategia volta a valutare se dalla carta di può ancora ottenere profitto o almeno raggiungere il pareggio di bilancio.

Anche il traffico di inyt.com sarà reindirizzato su nytimes.com. Intanto è stata rinnovata l’offerta digitale per provare sia a spingere i rivavi da abbonamenti sia ad accrescere la raccolta pubblicitaria su web e mobile.

Secondo il “Guardian”, il “New York Times” investirà complessivamente 50 milioni di dollari in tre anni per provare a far crescere il numero di lettori e le entrate nel resto del mondo al di fuori degli Usa, sia in inglese sia in altre lingue, come lo spagnolo, lingua nel quale è già stato lanciato un sito.

156 visite