9

Comunicare le trasformazioni del lavoro” ha dato il via al ciclo di incontri formativi in collaborazione con il CNEL e l’Ordine dei Giornalisti del Lazio, svoltosi a Villa Lubin, a Roma. I lavori sono stati aperti dai saluti istituzionali del presidente del Cnel, Renato Brunetta e del presidente dell’Odg Lazio Guido D’Ubaldo, che ha ricordato l’importanza della formazione quale indispensabile momento di aggiornamento professionale. Attività che, ha sottolineato D’Ubaldo, ha un forte impulso nel corso della sua presidenza.

Il presidente del Cnel, Renato Brunetta, nel corso del suo intervento ha ricordato che ”siamo chiamati a gestire le grandi transizioni in atto, le transizioni digitale, ecologica e demografica, che hanno un forte impatto sul mercato del lavoro. Si pensi all’intelligenza artificiale. I soggetti che possono gestire al meglio questi cambiamenti sono i corpi intermedi. Il Cnel si trova quindi al centro di un processo fondamentale per affrontare le sfide dei nostri tempi”.

Il primo intervento è stato quello di Alberto Barachini, sottosegretario alla presidenza del consiglio con delega all’editoria, che si è soffermato sui temi dell’intelligenza artificiale e sui riflessi che può avere nel settore del giornalismo.  Ancora una volta Barachini ha mostrato grande attenzione alle problematiche della nostra professione.

721 visite