Martin Schulz

A Bruxelles, in presenza del presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, sarà inaugurato oggi, martedì 30 giugno 2015, lo European Center for Press and Media Freedom. Cooperativa pan-europea con sede a Lipsia, il centro dedicato alla libertà di stampa e dei media è co-promosso, assieme a numerosi soggetti europei, da Osservatorio Balcani e Caucaso e Ossigeno per l’Informazione, che hanno contribuito a farlo nascere e di sui sono soci fondatori.

La città di Lipsia ha avuto un ruolo importante nel crollo del muro. Il 9 ottobre del 1989, nella capitale della Sassonia scesero in piazza 70mila cittadini: paralizzando l’apparato repressivo, manifestarono chiedendo il rispetto delle libertà civili e in particolare la libertà di stampa. Lipsia ora è divenuta sede dello European Center for Press and Media Freedom, un centro che si occuperà della libertà dei media e della stampa in Europa e che Osservatorio Balcani e Caucaso.

I primi mattoni per la nascita di questa importante iniziativa – avviata dalla Media Foundation Sparkasse Leipzig – sono stati posti lo scorso 24 giugno con la creazione di una cooperativa europea, di cui per ora fanno parte 20 soggetti fondatori – tra cui appunto OBC assieme all’altro partner italiano, Ossigeno per l’Informazione – provenienti da 15 paesi diversi. Tra loro testate giornalistiche, centri di ricerca, associazioni di giornalisti e sindacali, Ong e altre istituzioni impegnate nel campo della libertà dei media. Tra i componenti degli organi di governo del nuovo centro molti nomi prestigiosi, tra cui Mogens Blicher Bjørregaard, presidente della European Federation of Journalists con oltre 320,000 iscritti in tutta Europa, e il giornalista investigativo bosniaco Esad Hećimović.

A seguire l‘articolo completo.

1.122 visite