odg-tessera-1280x640

 

Lo scorso 18 luglio,  il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti ha varato in via definitiva, con un solo voto astenuto, un documento con il quale si individuano i punti principali per una proposta di revisione della legge 69 del 1963.

Il documento, che dovrà passare il vaglio della Camera dei Deputati e del Senato, ipotizza l’istituzione di una laurea magistrale in giornalismo per accedere, in alternativa sarà richiesta una laurea triennale come requisito per poter partecipare a corsi specialistici controllati e vigilati dall’Ordine. Per gli aspiranti pubblicisti sarà richiesta una laurea di primo livello (triennale) come requisito per iniziare il biennio di attività propedeutica per l’iscrizione all’albo. Durante tale periodo sarà necessario seguire un percorso di formazione.

IL TESTO DELLA RIFORMA  

9.265 visite