Foto: Repubblica.it
Foto: Repubblica.it

La Federazione nazionale della Stampa italiana esprime solidarietà “al giornalista videomaker di Repubblica Antonio Nasso, aggredito da un militante della Lega durante il raduno di Pontida per il solo fatto di aver posto delle domande, e al collega Gad Lerner, accolto dai manifestanti con urla e insulti anche a sfondo razzista. Dal momento che le aggressioni sono documentate, ci attendiamo che gli autori siano identificati, fermati e sanzionati in modo adeguato”.

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine Carlo Verna giudica ”inaccettabile” quanto accaduto. “Esprimo grande preoccupazione – dice – per il clima di intimidazione e minacce verso i giornalisti”. ”Mi aspetto che, anche per placare gli animi, venga espressa solidarietà anche dai leader della Lega, in particolare da chi è iscritto all’Ordine dei Giornalisti”.

L’ Fnsi auspica infine ”che le forze politiche accolgano i ripetuti appelli ad approvare norme specifiche a tutela del diritto-dovere di cronaca e degli operatori dell’informazione e, in generale, a promuovere a tutti i livelli un uso del linguaggio che consenta di disinnescare quella cultura dell’intolleranza che è la causa principale di episodi come questi e troppi altri”.

Fonte: ANSA.

248 visite