vincitrici

“Sacra violenza: terrorismo, guerra, religione, dialogo e libertà” questo il tema dell’ottava edizione del premio giornalistico Gaspare Barbiellini Amidei rivolto ai giornalisti sotto i 35 anni per servizi giornalistici pubblicati su testate italiane e della Svizzera italiana.

Ad aggiudicarsi il riconoscimento quest’anno tre giovani giornaliste: per la sezione “carta stampata e nuovi media” Silvia Favasuli con l’articolo “Huda Jawad, la forza della ragione contro il terrorismo”, pubblicato il 13-6-2015 sulla testata online Linkiesta. Motivazione del riconoscimento: “Articolo interessante e convincente, soprattutto per il rigore con cui viene affrontato un tema difficile. L’impegno, la forza ma anche le difficoltà e i dubbi di una giovane e coraggiosa musulmana sono descritti con efficacia. Il taglio utilizzato offre al servizio ritmo e diversi spunti di riflessione”.

Mentre per la sezione radio e televisione vincono Nicole Di Giulio e Antonella Spinelli, con il servizio televisivo “Come un campo minato” trasmesso il 10-5-2015 su Rai News24. Motivazione del riconoscimento: “Servizio originale e professionale nel trattare un tema quasi dimenticato dai media con capacità di approfondimento, attenzione alle immagini e alla costruzione scenica. Uno sguardo lucido e critico su una polveriera dimenticata, che aiuta a capire non solo la situazione specifica della Bosnia ma più in generale i meccanismi che alimentano ostilità e separazione fra comunità diverse. Un documento ricco di sensibilità, senza sbavature”.

Promosso da familiari e giovani amici di Gaspare Barbiellini Amidei, il premio ha ricevuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e raccolto il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, dell’Ordine dei Giornalisti del Lazio e della FNSI, dell’Associazione Ticinese dei Giornalisti e della Città di Lugano.

La giuria dell’edizione 2015 era composta da nomi prestigiosi del giornalismo e della cultura: Bachisio Bandinu (professore universitario), Arrigo Benedetti (regista), Ulderico Bernardi (professore universitario), Ferruccio de Bortoli (giornalista), Alberto Brandani (Premio letterario Brignetti – Elba), Ed Brunetti (giornalista), Gabriele Canè (QN), Francesca Romana Ceci (Giornale Radio RAI), Arturo Colombo (professore universitario), Ilaria D’Amico (Sky), Giancarlo Dillena (Corriere del Ticino), Attilio Giordano (La Repubblica), Francesco Guidara (giornalista), Alfredo Macchi (News Mediaset), Claudio Magris (scrittore), Terry Marocco (Panorama), Ivo Mei (La 7), Massimo Nava (Corriere della Sera), Antonio Patuelli (Libro Aperto), Fulco Pratesi (giornalista), Gianni Riotta (La Stampa), Giangiacomo Schiavi (Corriere della Sera), Carlo Verdelli (La Repubblica), Andrea Vianello (RAI Tre), e Staffan de Mistura , (inviato speciale ONU per la Siria) come Giurato speciale per l’Edizione 2015.

Fonte: www.rainews.it

Fonte foto:

http://iltirreno.gelocal.it/piombino/cronaca/2015/08/02/news/a-tre-giornaliste-il-premio-barbiellini-amidei-1.11873434

1.634 visite