famiglia cristana

Va al settimanale Famiglia Cristiana, diretto da Antonio Sciortino, la prima edizione del Premio Unicef “I nostri Angeli”, introdotto quest’anno nell’ambito del Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta per valorizzare la testata giornalistica che più si è distinta nei temi legati alla tutela dell’infanzia nel mondo. Il riconoscimento, che si affianca alle sezioni consuete del Premio Luchetta, è stato assegnato a Famiglia Cristiana “per la grande attenzione che questo settimanale da sempre dedica alle tragiche vicende che coinvolgono i bambini di tutto il mondo. Per la sensibilità con la quale ha raccontato e racconta tutt’oggi le storie di chi soffre o non è in grado di far sentire la propria voce, in una prospettiva sempre attenta e rigorosa ai diritti degli innocenti e dei più deboli spesso resi invisibili dall’indifferenza globale”. Lo hanno annunciato a Trieste il portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini con il segretario di Giuria del Premio Luchetta Giovanni Marzini e la presidente della Fondazione, Daniela Luchetta. La cerimonia di premiazione è in programma giovedì 2 luglio, al Politeama Rossetti di Trieste, nell’ambito della Serata “I nostri Angeli”, momento clou del Premio che si svolgerà quest’anno dal 29 giugno al 2 luglio.

 ”Con grande orgoglio, quest’anno come UNICEF partecipiamo al Premio giornalistico Marco Luchetta, con una sezione dedicata” – ha dichiarato Giacomo Guerrera, Presidente dell’UNICEF Italia. “A nome della famiglia dell’UNICEF, ringrazio la Fondazione  Luchetta per quest’importante occasione a dimostrazione di una condivisione dei nostri stessi principi e ideali. Come UNICEF siamo fermamente convinti che tutti i bambini hanno il diritto di esprimere la propria opinione e noi, da qui, abbiamo il dovere di dar loro voce, ovunque essi siano. Sono 62 milioni i bambini che vivono in contesti di crisi umanitarie. Con il premio “I Nostri Angeli” vogliamo rompere il muro di indifferenza che ci separa dai bambini più svantaggiati e ai margini delle società e ridare attenzione alle emergenze, che troppo spesso vengono dimenticate”. “La Fondazione Luchetta festeggia la collaborazione con l’Unicef attraverso un Premio che sposa gli ideali comuni:  la tutela dell’infanzia e dei suoi diritti rientra da sempre nella mission e nel DNA del Premio Luchetta – spiega Daniela Luchetta, presidente della Fondazione –  “I nostri Angeli” è un Premio per smuovere l’indifferenza e accendere i riflettori sulle emergenze che troppo spesso non sono illuminate dai riflettori dell’informazione, e che non trovano l’attenzione del mondo”.

Famiglia Cristiana, settimanale di ispirazione cattolica, è una delle testate italiane più diffuse, con oltre due milioni di lettori. Fondato ad Alba nel dicembre 1931, il magazine è nato sul presupposto che la “nuova frontiera” dell’evangelizzazione fossero proprio i mezzi di comunicazione. “Famiglia Cristiana non dovrà parlare di religione cristiana ma di tutto cristianamente”, dichiarava infatti il fondatore, il Beato Giacomo Alberione.

Il Premio Luchetta 2015 entrerà nel vivo i prossimi giorni: mercoledì 13 maggio la Giuria del Premio si riunirà a Roma e il giorno successivo, giovedi’ 14 maggio, saranno annunciate le terne finaliste di questa edizione. A scandire il conto alla rovescia per la Serata “I nostri Angeli” 2015, in programma giovedì 2 luglio al Politeama Rossetti di Trieste, sarà da quest’anno L.INK, Luchetta Incontra, quattro giorni di dialoghi con i protagonisti dell’informazione nel cuore di Trieste. Il Premio Luchetta 2015 è promosso dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin con la Rai ed è organizzato daPrandicom.

INFO www.premioluchetta.it  www.fondazioneluchetta.org

Fonte: Articolo 21

1.132 visite