Giuliana Sgrena

A due anni dalle minacce che ha ricevuto per un articolo sulla vicenda dei due marò arrestati in India, la giornalista de “Il Manifesto” Giuliana Sgrena ha subito intimidazioni e insulti espressi con commenti inseriti sul suo profilo pubblico di Facebook. Sgrena era candidata alle elezioni europee del 25 maggio con la lista L’Altra Europa con Tsipras. Le nuove pesanti invettive fanno riferimento, come le precedenti, al sequestro che subì in Iraq, alla morte dell’agente dei servizi segreti Nicola Calipari (ucciso durante la sua liberazione) e al suo articolo sui marò.

“Mi dicono che dovrei morire, impiccarmi, guardarmi alle spalle. Fanno continuamente riferimento alla mia attività giornalistica in Iraq, mi accusano di avere causato la morte di Calipari. A scrivere questi commenti – dice la giornalista a Ossigeno – spesso sono persone che appartengono a movimenti di estrema destra come Forza Nuova”.

Due anni fa Sgrena denunciò le minacce. Ora intende presentare una nuova denuncia perché, oltre alle minacce, spiega, ci sono state “piccole manifestazioni di neofascisti” per contestare la sua campagna elettorale. Su Facebook le scrivono: “Se fai un incontro vicino Riccione facci sapere, che ti facciamo una bella sorpresa”. In un altro commento è stata pubblicata anche la foto di una pistola.

“Guardati le spalle”, “Assassina maledetta”, “Dovevano lasciarti marcire sotto 300 metri di terra”, “Sotterrati”, “Mummia”, “Parassita”, “Ingrata nei confronti della Patria” sono altri insulti ricevuti dalla giornalista. Solidarietà a Sgrena è stata espressa in un editoriale dal collettivo de il manifesto. Anche Ossigeno esprime solidarietà a Giuliana Sgrena sottolineando che la libertà di espressione è un valore universale che deve essere rispettato da tutti.

24 maggio 2014 – Ossigeno per l’Informazione

Link: http://www.ossigenoinformazione.it/2014/05/nuove-minacce-e-insulti-a-giuliana-sgrena-su-facebook-44884/#sthash.o64Xf35P.dpuf

1.544 visite

Leave a Comment