Foto-Consiglio

Il  nuovo Consiglio dell’Ordine dei giornalisti del Lazio rivede il percorso per gli aspiranti pubblicisti. Il Consiglio, nel rivedere le regole e la prassi  per l’iscrizione all’elenco dei giornalisti pubblicisti, ha deciso di abolire l’obbligatorietà del colloquio con il Candidato. Per ottenere il tesserino sarà necessario dimostrare di aver collaborato, in forma retribuita e continuativa per 24 mesi, con una o più  testate regolarmente iscritte al registro della stampa e che abbiano un direttore responsabile giornalista professionista o pubblicista. Al termine dei 2 anni di collaborazione l’aspirante pubblicista dovrà presentare la documentazione prevista dal modulo di iscrizione e dimostrare di aver percepito almeno 5000 euro lordi nel biennio, e di aver pubblicato almeno 80 articoli. Sarà il Consiglio a valutare la correttezza dei requisiti presentati. Solo in caso di dubbi e necessità di ulteriori chiarimenti il richiedente/la richiedente saranno convocati per un colloquio.

12.162 visite
Discussion - One Comment
  1. Christian Vannozzi

    feb 28, 2014  at 15:55

    Buongiorno,
    io finisco i 2 anni di praticantato nel mese di maggio quindi presenterò per fine maggio-inizio giugno i documenti per l’iscrizione all’albo dei giornalisti pubblicisti. Non ho capito se il colloquio orale dovrò sostenerlo o meno, potreste aiutarmi? Perché so che in questi mesi stanno facendo dei colloqui.

Leave a Comment