Lirio Abbate

L’Ordine dei Giornalisti del Lazio esprime  solidarietà al collega de ‘’L’Espresso’’,  Lirio Abbate,  giornalista antimafia sotto scorta dal 2007 e  vittima di un ennesimo episodio intimidatorio. Martedì sera, 11 novembre, l’auto sulla quale viaggiava con la scorta è stata speronata in mezzo al traffico di Roma dopo un lungo pedinamento.

Una escalation preoccupante che segnala ancora una volta come il problema dell’ingerenza delle mafie nelle vita democratica e sociale del Paese costituisca  un’emergenza non risolta. Sono centinaia le colleghe e i colleghi  che subiscono quotidianamente minacce e intimidazioni nello  svolgimento quotidiano del loro mestiere di informare. Una situazione che mina la libertà e il diritto dei cittadini di essere correttamente informati. Le parole non bastano più: chiediamo al Governo e alle forze politiche di dare segnali concreti per arginare un fenomeno che non è una delle tante emergenze, ma è l’ostacolo principale allo sviluppo economico, sociale e civile del Paese’’.

2.173 visite

Leave a Comment