fedeossigeno-300x200

L’Ordine dei giornalisti del Lazio esprime solidarieta’ a Federica Angeli, collega  del quotidiano “La Repubblica”, fatta oggetto di intimidazioni e per questo costretta a vivere sotto scorta da circa un anno.

La collega e’ stata  minacciata di morte dalla criminalità organizzata per un’inchiesta su Ostia. Con i suoi articoli la collega ha infatti raccontato degli affari della malavita sul litorale romano ed e’ stata inoltre  testimone oculare di uno scontro a fuoco nel quale erano coinvolti personaggi dello stesso ambiente malavitoso. In  quell’occasione Federica riferi’ alle Forze dell’Ordine su ciò di cui era stata testimone e da allora intimidazioni e minacce si sono appesantite ulteriormente.  Il caso della collega Angeli si aggiunge alla schiera dei giornalisti minacciati per aver fatto luce su fatti che riguardano la malavita e per questo coperti di omerta’:  sono colleghi che non si lasciano intimidire e che con coraggio e professionalita’ continuano a svolgere  il loro lavoro nell’interesse dei cittadini di essere informati. L’Ordine dei giornalisti del Lazio e’ al loro fianco e inoltre ringrazia i colleghi di Ossigeno per l’informazione, osservatorio per i giornalisti minacciati, che ha portato alla luce l’intera vicenda.

1.505 visite

Leave a Comment